Tempo di lettura: 3 minuti

Mapstr è un’app gratuita, ma non solo. Mapstr è la tua salvezza e ti spiego perché.

Non negarlo, tutti noi abbiamo dei posti del cuore. Ristoranti, bar, negozietti, parchi nascosti e così via. Quei posti in cui, oltre a tornare spesso, portiamo di gran voglia i nostri affetti.

Mapstr inizialmente è nata proprio per questo. Salvare in una mappa i vostri posticini, in modo di averli sempre sottomano. Poi è diventato lo strumento essenziale per chiunque ami viaggiare.

Ora ti spiego il perché.

A cosa serve Mapstr

Mapstr è utile per tutte quelle volte che vedi un posto su Instagram in cui vorresti andare. Che sia postato da influencer o vostri contatti.

Mapstr è utile per tutte quelle volte che passi davanti ad un’insegna e dici “diamine devo venirci!”, ma finisci per dimenticartene.

Mapstr è utile per esplorare nuovi città e Paesi. Hai un viaggio in programma? Nella mapStore troverai una moltitudine di mappa, racchiuse per città o categorie. Mappe create da persone del posto o account autorevoli, riviste (come Marie Claire), critici, chef o influencer del settore (ad esempio Gnambox)

Io personalmente ho scoperto tantissimi posticini in questo modo. Me felice, portafoglio un po’ meno.

Mapstr è anche utile per altre due categorie, i fuorisede e gli expat! Ti sei appena trasferito e non vedi l’ora di scoprire nuovi posti? Mapstr…Ok, la risposta la sai già.

Mapstr è utile, perché no, anche come argomento per rompere il ghiaccio ad un primo appuntamento. (Ao, può funzionare, che te ridi).

Guida a Mapstr: iscriversi, salvare luoghi, esplorare mappe

Vuoi dargli uno sguardo? Allora vai sullo store del tuo sistema operativo e scrivi quel nome impronunciabile: Mapstr.

Una volta scaricato potrai accedere tramite Facebook e creando un nuovo account.

Ti si aprirà una schermata molto gialla, ma carina. Poi apparirà una mappa, la tua mappa. Come aggiungere posti?

mapstr
schermata iniziale e opzioni tasto +

In basso troverai il segno +, clicca lì e vai su aggiungi luogo.

Ti si aprirà una schermata in cui potrai cercare un luogo (tramite nome, indirizzo e coordinate). Se non lo trovi puoi crearlo tu.

Puoi salvare di tutto e di più, ci sono molteplici categorie. Ristoranti, bar, hotel, negozi, librerie, parchi, musei, ecc.

Il secondo step sarà aggiungere dei tag, che coprono la funzione di filtri.

mapstr
“aggiungi luogo”

Puoi scrivere quello che vuoi, qui in screen puoi vedere un esempio direttamente dal mio account.

Il mio consiglio? Sii scrupoloso.

Così, quando sarai a Milano e cercherai un buon sushi, di fascia media con possibilità di mangiare all’esterno non avrai problemi a trovarlo.

Una volta finito salva e il gioco è fatto!

Per filtrare la tua mappa ti basterà selezionare il menu in alto a sinistra (il cosidetto hamburger) e cliccare su uno o più specifici tag.

Tornando sempre sulla pagina principale cliccando segno + potrai fare altre due cose “aggiungi un amico” e “aggiungi mappa”. Quest’ultima opzione è la sezione mapStore di cui ti parlavo poco fa.

mapstr

Ci sono davvero tantissime mappe, alcune gratuite, altre a pagamento.

Ti basta cliccare su una mappa e scaricarla. Cliccando su un posto troverete, in basso, la possibilità di importarlo sulla vostra mappa.

Perché Mapstr è meglio di TripAdvisor?

L’obiettivo in primis è diverso, su Mapstr non ci sono alcune recensioni.

È vero che anche su TripAdvisor si possono creare liste e luoghi, ma in primis Mapstr è un’app con una maggiore usabilità. Detto in parole povere: su TripAdvisor è davvero scomodo salvare i posti.

Inoltre la sezione mapStore, la possibilità di curiosare nella mappe di amici e professionisti, personalmente ritengo che renda Mapstr superiore ad altri competitors.

Ti ho convinto? Nel caso non esitare ad aggiungermi, mi trovi come @silvia.carucci

Ti ho fatto venir voglia di viaggiare? Leggi questo articolo sulla Colombia

CONDIVIDI:
TAGS: